Storia

Storia
La ditta Cortellazzi nasce alla fine della seconda guerra mondiale, quando il territorio di Marmirolo si sviluppa notevolmente a livello economico grazie al proliferarsi di attività connesse alla fase finale del processo di produzione enologica, come l’imbottigliamento, l’etichettatura delle bottiglie, le gabbiette a protezione dei tappi.

Tra i pionieri di questo sviluppo produttivo ci sono i Fratelli Cortellazzi, Otello ed Evangelista, i quali iniziano la loro attività con la lavorazione del ferro e con la specializzazione nella fabbricazione delle gabbiette per spumanti.

 
Storia

Per la prima volta in Italia, la ditta Cortellazzi sviluppa le gabbiette per il vino, a partire dall'idea geniale di A. Jacquesson che risolveva una volte per tutte il problema dell'imbottigliamento dei vini mossi: la perdita attraverso il tappo della preziosa effervescenza. 

Così, i Fratelli Cortellazzi mettono a punto una prima macchina per la produzione delle gabbiette partendo da un unico filo metallico, chiamato monofilo
Storia
Dagli anni '60 la ditta Cortellazzi si dedica alla progettazione e alla costruzione della prima lavatrice automatica delle bottiglie di vetro di recupero e poi delle riempitrici automatiche e delle tappatrici.

Nel tempo, tuttavia, la ditta Cortellazzi si distingue con la primaria attività dell’imbottigliamento e delle macchine tappatrici, divenendo una delle ditte più significative in questo settore a livello nazionale.
Storia
Da allora Cortellazzi ne ha fatte di gabbiette! Sempre lavorando al miglioramento di un prodotto che solo in apparenza è un filo di ferro attorcigliato. 

Oggi la ditta Cortellazzi è conosciuta a livello internazionale per la produzione di gabbiette fermatappo, di cui ne amplifica lo sviluppo e la vendita grazie al continuo perfezionamento dei macchinari..
 
Omeganet - Internet Partner